Bando del premio Claudio Pavone

  1. L’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” di Milano promuove la seconda edizione del Premio Claudio Pavone per ricerche inedite sull’antifascismo e la Resistenza.
  2. Le ricerche dovranno trattare temi inerenti l’antifascismo e la Resistenza, su scala italiana o europea, con riferimento agli aspetti di storia politica, sociale, culturale, militare, giudiziaria, transnazionale o di genere; lungo un arco cronologico dal 1922 al 1948, includendo ogni forma di opposizione al movimento e al regime fascista, ai fascismi europei negli anni venti e trenta del XX secolo; le resistenze all’occupazione fascista e nazista in Italia e in Europa durante la seconda guerra mondiale (incluse le forme di resistenza legate alle deportazioni e all’internamento) e le vicende relative al periodo della ricostruzione democratica postbellica e della giustizia di transizione. Rientrano fra i temi di interesse anche le politiche della memoria e le culture del ricordo relative agli antifascismi e alle resistenze.
  3. Possono partecipare al presente bando ricercatori di qualunque età e formazione.
  4. I candidati, unitamente alla domanda di ammissione, dovranno inviare in formato word e pdf il testo definitivo della ricerca e un breve abstract. Il dattiloscritto, in lingua italiana, dovrà avere una lunghezza massima di 700.000 battute (incluse le note), l’abstract una lunghezza massima di 4.000 battute.
  5. La domanda di ammissione al concorso dovrà pervenire all’Istituto nazionale “Ferruccio Parri” entro le ore 12.00 del 20 settembre 2020 tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Nell’oggetto andrà indicato: “Bando Premio Pavone”. Nella domanda il candidato dovrà indicare: a) nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza, recapito telefonico e mail. Alla domanda dovranno essere allegati i materiali previsti al punto 4 e un circostanziato curriculum vitae.
  6. Le ricerche presentate saranno valutate e selezionate da una Commissione scientifica composta da studiosi ed esperti di chiara fama, i cui nominativi saranno pubblicati sul sito dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri” http://www.reteparri.it/ dopo la scadenza del bando.
    L’esito della selezione sarà comunicato sul sito dell’Istituto entro il 10 novembre 2020.

Per ulteriori informazioni clicca qui