Istituto Parri

Produzioni

Bando del premio Claudio Pavone

  1. L’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” di Milano promuove la seconda edizione del Premio Claudio Pavone per ricerche inedite sull’antifascismo e la Resistenza.
  2. Le ricerche dovranno trattare temi inerenti l’antifascismo e la Resistenza, su scala italiana o europea, con riferimento agli aspetti di storia politica, sociale, culturale, militare, giudiziaria, transnazionale o di genere; lungo un arco cronologico dal 1922 al 1948, includendo ogni forma di opposizione al movimento e al regime fascista, ai fascismi europei negli anni venti e trenta del XX secolo; le resistenze all’occupazione fascista e nazista in Italia e in Europa durante la seconda guerra mondiale (incluse le forme di resistenza legate alle deportazioni e all’internamento) e le vicende relative al periodo della ricostruzione democratica postbellica e della giustizia di transizione. Rientrano fra i temi di interesse anche le politiche della memoria e le culture del ricordo relative agli antifascismi e alle resistenze.
  3. Possono partecipare al presente bando ricercatori di qualunque età e formazione.
  4. I candidati, unitamente alla domanda di ammissione, dovranno inviare in formato word e pdf il testo definitivo della ricerca e un breve abstract. Il dattiloscritto, in lingua italiana, dovrà avere una lunghezza massima di 700.000 battute (incluse le note), l’abstract una lunghezza massima di 4.000 battute.
  5. La domanda di ammissione al concorso dovrà pervenire all’Istituto nazionale “Ferruccio Parri” entro le ore 12.00 del 20 settembre 2020 tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Nell’oggetto andrà indicato: “Bando Premio Pavone”. Nella domanda il candidato dovrà indicare: a) nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza, recapito telefonico e mail. Alla domanda dovranno essere allegati i materiali previsti al punto 4 e un circostanziato curriculum vitae.
  6. Le ricerche presentate saranno valutate e selezionate da una Commissione scientifica composta da studiosi ed esperti di chiara fama, i cui nominativi saranno pubblicati sul sito dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri” http://www.reteparri.it/ dopo la scadenza del bando.
    L’esito della selezione sarà comunicato sul sito dell’Istituto entro il 10 novembre 2020.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Antifascismi e Resistenze in Italia e in Europa. Call for paper

Aperta la #callforpaper dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri "CANTIERI DELLA RESISTENZA”

Milano, 30 novembre – 1 dicembre 2020
Antifascismi e Resistenze in Italia e in Europa 1922-1948
L'Istituto Parri seleziona proposte di relazioni che presentino nuove ricerche sull’#antifascismo e la #Resistenza

Tutte le info per partecipare su: 

https://www.istitutostorico.com/cantieri-resistenza-2020

Verso il 2 agosto - Quattro passi nella storia n. 5, il terrorismo in Italia

Un'immagine dei momenti successivi alla strage di Piazza della Loggia a Brescia (fondo Arbizzani - Istituto storico Parri)

Il 9 maggio è il giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi.  La data è stata scelta perché proprio il 9 maggio (del 1978) furono uccisi Aldo Moro e Peppino Impastato. In questo numero della nostra newsletter Quattro passi nella storia proponiamo  alcune suggestioni per approfondire la storia del terrorismo e dello stragismo attraverso i nostri archivi e le nostre iniziative. Segnaliamo in particolare due Fondi archivistici dedicati a questi temi: il Fondo DOTE  (Documentazione sul Terrorismo) proveniente dall’Istituto Cattaneo di Bologna in relazione alla ricerca sul terrorismo e la violenza politica condotta negli anni 1980-1990,  e il Fondo  della Fondazione Leonida Casali, nata negli anni ‘70 all’interno della Federazione del Pci bolognese per raccogliere la documentazione sul terrorismo italiano. Per saperne di più guarda le schede descrittive dei nostri fondi d'archivio
 
Vi proponiamo inoltre la vicenda, poco conosciuta, di Graziella Fava, stiratrice bolognese vittima “accidentale” di un attentato terroristico a Bologna nel 1979 contro sedi della stampa locale. In questo saggio di Luca Pastore si ripercorre la sfortunata vicenda: guarda
 
#videopilloledistoria 
Giampaolo Bernagozzi, documentarista bolognese, assieme a Pierluigi Buganè, realizzò  molti filmati sulle stragi e la violenza politica degli anni ‘70, quasi tutti prodotti dall’Istituto Storico Parri e dalla Regione Emilia-Romagna.  Vi proponiamo il filmato dedicato alla strage dell’Italicus, del 1974. 
 
Per approfondire i temi dedicati alla soggettività dei terroristi, interessante questo intervento di Raimondo Catanzaro: Terorrismo, lotta armata e violenza politica
 
Verso il 2 Agosto. In prossimità del 40mo anniversario della strage alla stazione di Bologna, l’Istituto Parri organizza due appuntamenti sulla sua pagina facebook per riflettere sul tema del terrorismo e dello stragismo in Italia.
 
20 maggio, ore 17, Da Piazza Fontana alla stazione di Bologna. Le stragi tra storia e giustizia. Intervengono: Cinzia Venturoli, Benedetta Tobagi e Andrea Speranzoni
 
10 giugno, ore 17, La risposta di Bologna. I soccorritori e la strage del 2 agosto 1980. Cinzia Venturoli dialoga con Agide Melloni e Stefano Badiali. Interverrà un rappresentante dell'Associazione tra i famigliari delle vittime della strage alla stazione. 
 
Per l'Offerta Formativa a distanza (anno scolastico 2019/20) Filippo Mattia Ferrara in “Outside the wall”, attualizza il ragionamento storico mostrando come il mondo globale continui a moltiplicare le motivazioni che sono alla base della costruzione di nuovi muri clicca e guarda; Davide Sparano in “Social network” indaga la stretta relazione fra false notizie e social network mostrandoci come, a fronte di una netta e condivisa percezione dei social come luoghi di confronto aperto, la realtà mostra come essi alimentino dinamiche di chiusura clicca e guarda
 
 

La risposta di Bologna. I soccorritori e la strage del 2 agosto 1980

Mercoledì 10 giugno 2020, ore 17, in diretta sulla pagina facebook dell’Istituto storico Parri

La risposta di Bologna. I soccorritori e la strage del 2 agosto 1980

Pochi minuti dopo lo scoppio nella sala d’attesa della stazione di Bologna tanti cittadini si prodigarono per dare una mano, per portare soccorso, per affrontare insieme una delle pagine più drammatiche nella storia d’Italia. Quarant’anni dopo le testimonianze dei soccorritori ci riportano alle 10.25 del 2 agosto 1980. Intervengono:

Agide Melloni (autista del bus 37)

Stefano Badiali (medico)
 
Parteciperà un rappresentante dell'Associazione tra i famigliari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 

Conduce: Cinzia Venturoli (Università di Bologna)

Quattro passi nella storia n. 4 - Il lavoro nella storia

Forte dei Marmi, luglio 1919 (Fondo Supino, archivio Istituto storico Parri)

Il quarto numero della nostra newsletter Quattro passi nella storia è dedicato al lavoro, proponiamo immagini e filmati che raccontano pagine di storia del lavoro nel XX secolo.

Memoryscapes. Primo Maggio a colori, 1951 Una pellicola inedita, la prima a colori sulla Festa dei lavoratori, restaurata e sonorizzata con un brano musicale originale di Iosonouncane. Una produzione di Archivio Home Movies, Kilowatt, Le Serre dei Giardini, in collaborazione con Istituto Storico Parri. Il filmato è stato diffuso in anteprima l’1 maggio alle ore 11 sulle pagine facebook degli organizzatori, tra cui quella dell’Istituto Parri (accedi)

Proponiamo alcuni videoclip per ripercorrere frammenti di storia del lavoro nella prima metà del XX secolo:

Gli scariolanti nei lavori di bonifica, Metella Montanari

Le donne e il lavoro di cernita delle ciliegie negli anni Trenta, Daniel Degli Esposti

Operai in guerra (1943-1945), Stefano Gallo

Quarto appuntamento con i laboratori didattici a distanza sulla caduta del Muro di Berlino e sulle fake news.

Per concludere, le proposte musicali di #musicaribelle a cura di Roberto Lanzarini

Guarda la newsletter Quattro passi nella storia n. 4

Guarda i numeri precedenti

Sei qui: ARCHIVIO APPUNTAMENTI