Istituto Parri

Archivio - Contatti e informazioni

News

Biblioteca - servizi attivi

E' attivo il prestito di libri su prenotazione. Potete prenotare fino a 4 volumi utilizzando il vostro spazio personale nel catalogo Opac oppure contattandoci ai seguenti recapiti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 051 3397232

Provvederemo a fissarvi un appuntamento per la consegna dei libri, attendete quindi sempre la nostra conferma prima di presentarvi in sede.

Potete anche richiedere scansioni di articoli e parti di libri nel rispetto della legislazione sul diritto d'autore. Attualmente è sospeso il servizio di prestito interbibliotecario in entrata e in uscita.

Le restituzioni di libri si possono effettuare senza appuntamento inserendo il volume nel box collocato nell'atrio a piano terra della nostra sede in questi orari:

lunedì 13-19

martedì 9-15

mercoledì 9-15

giovedì 13-19

venerdì 9-15

Giorno del ricordo - Un vademecum

L'Istituto Regionale per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea in Friuli Venezia Giulia mette a disposizione di tutti il Vademecum per il Giorno del ricordo. Ogni anno, nell’imminenza del 10 febbraio, operatori politici, della comunicazione e della scuola si trovano a dover commentare i passaggi cruciali di una storia obiettivamente complessa come quella della Frontiera adriatica nel ‘900. Nella miriade di voci è difficile trovare informazioni rigorose e sintetiche, mentre abbondano semplificazioni e deformazioni interpretative. Il Vademecum vuole offrire un contributo di chiarezza e praticità di consultazione. Il prodotto è suddiviso in capitoli, in ordine cronologico: questioni generali, fascismo di confine, occupazioni italiane in Jugoslavia, foibe, esodo. Segue poi una sezione dedicata alle domande più frequenti. Ulteriori strumenti sono una bibliografia sintetica, le foto e le mappe storiche, tutte libere da diritti. I testi sono di Gloria Nemec, Raoul Pupo e Anna Vinci, le mappe di Franco Cecotti. La cura è di Raoul Pupo.

Scarica il pdf del Vademecum per il giorno del ricordo

Novecento e oltre - Piano dell'offerta formativa 2020/2021

Novecento e oltre - Piano dell'offerta formativa 2020-21
L'Istituto Storico Parri di Bologna, convenzionato dal 2013 con l'Ufficio scolastico regionale, propone a scuole e docenti una ricca offerta formativa attivabile in presenza e a distanza, dentro e fuori le aule. Siamo al vostro fianco!
 
Prenotazioni aperte dal 15 ottobre 2020 al 15 marzo 2021 - Contatto: Agnese Portincasa - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 051 3397271

Scarica Novecento e oltre, il Piano dell'offerta formativa 2020-2021 dell'Istituto Storico Parri.

Il Parri, che storia! Campagna associativa 2021

 
L'Istituto Parri lancia la campagna associativa 2021. Tutti possono iscriversi o rinnovare la propria adesione all'Istituto: privati cittadini, studenti, insegnanti, enti e associazioni, per contribuire a sostenere l'Istituto storico della città metropolitana di Bologna. Non siamo solo una biblioteca, un grande archivio e un'agenzia didattica: siamo quel posto dove curiamo le nostre radici per far nascere il futuro.
Virginio Merola presenta la campagna associativa - Guarda il video
 

Organi dirigenti dell'Istituto storico Parri

In data 18 giugno 2020 il Consiglio direttivo dell'Istituto storico Parri ha rinnovato l'assetto dirigenziale dell'Istituto. 

Virginio Merola (Sindaco di Bologna) è stato nominato presidente.

Anna Cocchi (Presidente Anpi Bologna) è stata nominata vicepresidente.

Mariagrazia Bonzagni (Capo Area programmazione, controlli e statistica del Comune di Bologna) assume il ruolo di direttore.

Paolo Capuzzo (Direttore Dipartimento storia culture civiltà dell'Universtà di Bologna) sarà il coordinatore tecnico scientifico dell'Istituto.

A Virginio Merola, Anna Cocchi, Mariagrazia Bonzagni e Paolo Capuzzo un benvenuto dallo staff dell'Istituto Storico Parri.

Un ringraziamento a Luisa Cigognetti che ha diretto l'Istituto in piena emergenza Coronavirus, avviando comunque una preziosa e necessaria opera di rinnovamento. 

Sei qui: ARCHIVIO NEWS News